ULTIM'ORA

Autorità Portuale di Augusta. Zappulla dal ministro Del Rio per chiedere di rigettare la proroga


rsz_porto_augusta

News Siracusa: il deputato nazionale del PD, Pippo Zappulla, torna ad affrontare il tema relativo concernente l’Autorità Portuale di Augusta: “il ministro Del Rio sta valutando le richieste avanzate di proroga della istituzione delle nuove Autorità Portuali di Sistema e tra pochi giorni sceglierà anche per quelle siciliane e in particolare per Augusta-Catania. Sono tornato, pertanto, nella giornata di ieri, a chiedere al Ministro per le Infrastrutture e Trasporti di rigettare la richiesta avanzata dal presidente della Regione Siciliana, Crocetta di rinvio di 36 mesi della costituzione degli organismi per le nuove Autorità Portuali di Sistema siciliane”.

La proroga causerebbe un ritardo nel processo di integrazione delle attività portuali e marittime della Sicilia Orientale e vedrebbe sospesi, per l’intero arco temporale della proroga, i finanziamenti europei e gli investimenti programmati.  “La Commissione Europea – fa sapere Zappulla – ha già comunicato al Governo e al Ministero per le Infrastrutture e Trasporti che sospenderà i finanziamenti per tutti i porti che otterranno la deroga. Il Sistema Portuale di Augusta e Catania rappresenta uno dei possibili volani di uno sviluppo economico ed occupazionale capace di soddisfare le aspettative produttive degli operatori e di tanti lavoratori e una sospensione di tre anni ne rappresenta una pesante e grave negazione”.

Per Zappulla “la proroga una scelta davvero incomprensibile che produrrebbe solo l’isolamento dei porti siciliani dal resto del Paese riducendo notevolmente la capacità competitiva del nostro sistema. Qualsiasi sia la ragione misteriosa che ha portato Crocetta ad avanzare tale richiesta non corrisponde agli interessi di Augusta e dell’intera Sicilia orientale, del suo possibile e necessario sviluppo. Data l’importanza straordinaria della vicenda ne sto seguendo pressoché quotidianamente l’evoluzione mantenendo un contatto costante con il Ministero”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: