ULTIM'ORA

Augusta: Munafò (Uil) espone alcune considerazioni su vicende che riguardano l’ente comunale


Stefano Munafò Siracusa Times

Stefano Munafò, segretario generale territoriale della Uil

News Augusta: il segretario generale territoriale della Uil Stefano Munafò, interviene, a due mesi dalle elezioni amministrative ad Augusta, su alcune vicende che riguardano l’ente. 

“Noi aspettiamo dei segnali da parte di questa nuova amministrazione – dichiara Munafò – in quanto sono passati due mesi e abbiamo dato il tempo necessario per il nuovo insediamento, ma ci sono delle questioni che non possono più aspettare per il bene della nostra comunità”.

Il Segretario Munafò pone l’attenzione sul problema del risanamento delle casse comunali, perché di vitale importanza per lo stato di salute del Comune e sulla questione legata alla depurazione delle acque.

“La balneabilità delle coste del Golfo Xifonio è un fardello che da decenni la città sopporta con fatica. Dopo la nomina del commissario Vania Contraffatto dal Governo Renzi, per la depurazione delle acque reflue, sono arrivati i primi timidi segnali di cambiamento. Le procedure d’avvio dei cantieri, per i quali sono stati stanziati 37,7 milioni di euro, dovrebbero essere ultimate in 36 mesi.

Ma Augusta – prosegue Munafò sarà ancora una volta così brava da perdere questa occasione. Noi seguiremo anche questo iter perché le acque di Augusta negli ultimi decenni sono state delle vere e proprie fogne, non certamente in linea con una città civilizzata e che rappresenta oggi il Comune più importante di tutta la provincia dopo Siracusa.

E seguiremo altresì – conclude il segretario generale territoriale della Uil – l’operato dei sindaci pentastellati che guidano alcune città come Augusta, Ragusa e Gela, in cui c’è un’ampia fascia di lavoratori del nostro sindacato”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: