ULTIM'ORA

Augusta, Marina Militare: bando per le pulizie al “massimo ribasso”. Filcams ne chiede l’annullamento


arsenale marina militare augusta siracusa timesNews Augusta: la Direzione di Commissariato della Marina Militare di Augusta, appena tre giorni prima della pubblicazione del decreto legislativo n° 50 del 18 aprile 2016, ha divulgato il bando per le pulizie per le basi della regione Sicilia con il criterio del “prezzo più basso”. Un metodo che fa di certo risparmare la committenza ma che, di fatto, riversa sui lavoratori dell’appalto il rischio di pagare sulla propria pelle gli effetti.

Già da cinque anni a questa parte, i lavoratori dell’appalto della Marina Militare di Marisicilia hanno duramente pagato, con la riduzione degli occupati e dei contratti, gli effetti tremendi delle drastiche riduzioni operate dallo Stato Maggiore della Marina Militare. Oggi, con la pubblicazione della gara al “massimo ribasso”, si potrebbe delineare una stagione di ulteriore mattanza sociale.

La Filcams Siracusa è dunque intervenuta sulla nuova gara per le pulizie della giurisdizione di Marisicilia, chiedendone l’annullamento in autotutela.

“Il Dgs. 50 del 18 aprile 2016 – spiega Stefano Gugliotta, segretario generale Filcams Siracusa – individua nei servizi ad alta intensità di manodopera, l’obbligo per le committenti di indire le gare sul metodo dell’offerta più vantaggiosa e non sul prezzo più basso; l’invito che abbiamo rivolto alla Direzione di Commissariato di Marisicilia è quello di annullare il bando in autotutela ed a ripubblicarlo secondo le norme in vigore”.

“Ci auguriamo – prosegue il segretario Filcams Siracusa – che il nostro appello venga accolto ed il bando ripubblicato secondo le norme di legge in vigore; non di meno auspichiamo una maggiore attenzione da parte della Marina Militare, se è vero che dopo tre giorni dalla pubblicazione è stato emanato il Dlgs. N°50 che modifica sostanzialmente a garanzia del lavoratore i metodi di aggiudicazione, è anche vero che la Marina Militare avrebbe dovuto sentire il “dovere morale” di adeguare il bando alle nuove norme”.

“La Filcams – conclude Gugliottasu questa gara vigilerà attentamente; in assenza di un riscontro positivo, proclamerà per il giorno 29 settembre 2016, data fissata per l’apertura delle offerte lo sciopero dell’intero appalto pulizie della Marina Militare con una manifestazione presso la base di Marisicilia con il coinvolgimento dei lavoratori di tutti i cantieri della Regione Sicilia”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: