ULTIM'ORA

Augusta: la Polizia di Frontiera chiude per mancanza di personale, Vinciullo interroga il Ministero degli Interni per trovare soluzioni


porto augusta siracusa timesNews Augusta: chiude il posto di Polizia di Frontiera di Augusta, per mancanza di personale. Le motivazioni non ricadono negli organi e regionali della Polizia di Stato, anzi da premiare per gli sforzi increbili degli agenti del posto di frontiera che dopo mesi di snervante lavoro relativo all’emergenza immigrazione, godono del diritto di consedersi una tregua. E’ l’onorevole Vincenzo Vinciullo a evidenzire la condizione attuale della Frontiera al Porto Commerciale di Augusta, impossibile da concepire in un momento e in un luogo critico per la questione immigrazione, e non solo.

“Per questo motivo ho interessato il Ministero degli Interni affinché venga trovata una soluzione rapida alla questione, ampiamente sollevata da tutti gli operatori del Porto Commerciale di Augusta. Chiudendo il Posto di Frontiera, ha proseguito l’On. Vinciullo, gli operatori del porto sono costretti a dimezzare la loro attività lavorativa, già peraltro ridotta a lumicino anche per la presenza di alcune navi sequestrate che, nonostante le assicurazioni ricevute, continuano vergognosamente ad occupare il Porto Commerciale di Augusta”.

Vinciullo

Vincenzo Vinciullo

Pertanto, ritengo opportuno che dal Ministero vengano inviate ulteriori uomini e mezzi per tutelare gli interessi legittimi dei cittadini italiani, quali sono quelli di Augusta, altrimenti si correrebbe il rischio di pensare che uomini e mezzi per accogliere gli extracomunitari ce ne sono a sufficienza, mentre non ce ne sono invece quando si tratta di difendere gli italiani”.

“Una cosa è chiara, ha concluso l’On. Vinciullo: il Posto di Frontiera, per oltre 2 mesi, non può rimanere chiuso”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: