ULTIM'ORA

Augusta, il 45enne Salvo Ravalli alle paralimpiadi: “un sogno essere a Rio, adesso penso a vincere”


paraolmpico-ravalli-siracusatimesNews Augusta: Salvo Ravalli, l’augustano di 45 anni che partecipa per la prima volta alle paralimpiadidi Rio 2016. Categoria canoa maschile con la prima gara in programma oggi alle 14,10 (ora italiana) nella categoria Kayak 200 metri KL1.

Un sogno cominciato 4 anni fa, poi il pass paralimpico conquistato lo scorso anno ai Mondiali di Milano tagliando il traguardo con il 5° tempo nella distanza dei 200 metri, dopo aver vinto 13 titoli italiani sulle distanze dei 200, 500 e 1000 metri, e due argenti aiMondiali di Duisburgnel 2013 e agli Europei di Racice, nella Repubblica Ceca, nel 2015.

L’augustano si racconta in un articolo della Gazzetta dello Sport in cui racconta la sua vita prima dell’incidente, avvenuto il 7 ottobre 2006. Salvo praticava motocross, enduro, trial e parapendio. “Quella sera ero in sella alla mia moto quando un’auto è uscita a luci spente da una strada e mi ha colpito in pieno, per poi scappare e lasciarmi lì a terra. Ero cosciente ma non sentivo più le gambe. Non ho ancora ricevuto un centesimo dall’assicurazione, ho perso la causa ma ho fatto nuovamente ricorso. Sto bene anche in carrozzina, in clinica ho visto persone che non muovono nemmeno le mani. Io, invece, posso abbracciare mia figlia Roberta, la mia carica quotidiana, vitale. E vivo in autonomia. Ogni mattina prego per queste persone, non per me, non per tornare a camminare. Per loro”.
 Adesso Salvo pensa solo a Rio e alle sfide che lo attendono in questi giorni. “Ho già vinto con la convocazione, però ce la metterò tutta per conquistare il podio. Mi piace sfidare gli altri e me stesso, sono competitivo, stringo i denti”. 
© Riproduzione riservata


Articoli correlati: