ULTIM'ORA

Augusta, deposito abusivo di bombole: sequestrati 800 kg di Gpl


Sequestro Bombole Gpl3 augusta siracusa timesNews Augusta: un deposito di bombole non autorizzato con la presenza di materiale esplodente in quantità eccedenti rispetto a quanto previsto dal certificato di prevenzione incendi. Questo quanto scoperto dai finanzieri della Compagnia di Augusta all’interno di un esercizio commerciale megarese, nel corso di un’importante attività di servizio nel settore della detenzione e commercializzazione dei prodotti energetici.

Nello specifico, le Fiamme Gialle hanno individuato un locale commerciale dove all’interno di un magazzino di circa 100 metri quadri, unitamente a bevande ed alimenti, erano illecitamente detenute 60 bombole contenenti circa 800 kg di Gpl, quantitativo assolutamente eccedente i limiti previsti dalla legge in vigore.

Confinante con delle abitazioni, l’illecito deposito costituiva un pericolo per l’incolumità e, visti i minimi sistemi di sicurezza ed antincendio detenuti, non sarebbe mai stato autorizzato. Nessuna richiesta di fatto è mai stata presentata per la prescritta autorizzazione amministrativa per l’esercizio di tale attività, nonché del provvedimento autorizzatorio ai fini accise.

Oltre che nei locali commerciali, i finanzieri hanno rinvenuto ulteriori bombole all’interno di un furgone parcheggiato nei pressi del locale. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e, al fine di eliminare ogni pericolo per la sicurezza dei residenti, concentrato presso un deposito autorizzato. Il titolare dell’attività commerciale, F.F., 30enne originario del luogo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Siracusa per aver omesso di segnalare la detenzione di materie esplodenti o infiammabili, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 16 e 18 del D.lgs. 139/2006 nonché art. 679 c.p..

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: