ULTIM'ORA

Asp Siracusa, on line uno sportello anticorruzione per segnalare illeciti sul luogo di lavoro


ASP ANTICORRUZIONE - siracusatimesNews Siracusa: un sito per segnalare illeciti e irregolarità sul posto di lavoro: uno dei risultati ottenuti nell’ambito del progetto nazionale “Curiamo la corruzione” promosso da Transparency International Italia in collaborazione con CENSIS, ISPE Sanità e Centro Ricerche e Studi su Sicurezza e Criminalità (RiSSC), l’Asp di Siracusa (LEGGI QUI),  Azienda sanitaria pilota nel progetto assieme a quelle di Bari, di Melegnano e della Martesana e di Trento, ha attivato un portale online per la segnalazione da parte dei dipendenti, anche in forma anonima, di presunti illeciti e irregolarità di cui sono a conoscenza. Il sistema è stato implementato nel sito internet dell’Asp di Siracusa all’indirizzo www.asp.sr.it, e si accede cliccando sull’icona posta nella colonna di destra dell’home page.

L’iniziativa è stata presentata stamane in conferenza stampa dal direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta insieme con il direttore amministrativo Giuseppe Di Bella, il responsabile per la prevenzione della corruzione dell’Asp di Siracusa Paolo Emilio Russo e il direttore di Transparency International Italia Davide Del Monte.

All’incontro con la stampa hanno partecipato la responsabile per la Trasparenza dell’Asp di Siracusa Letizia Carveni, Giuseppe Magrì componente la direzione nazionale di Cittadinanza Attiva, il responsabile del Tribunale dei Diritti del Malato di Siracusa Pasqualino Zappulla e il componente Giuseppe Veneziano,  direttori sanitari degli ospedali, direttori e responsabili delle Unità operative aziendali per la divulgazione tra i dipendenti del sistema.

“E’ un ulteriore passo – ha detto il direttore generale Salvatore Brugaletta – nel percorso di assoluta trasparenza che l’Azienda ha intrapreso da tempo, che protegge non soltanto la pubblica amministrazione ma anche gli stessi dirigenti rispetto alle scelte che si trovano a compiere. Partecipiamo di buon grado a queste azioni che mi auguro siano gradite ai cittadini poiché riflettono l’orientamento di assoluta trasparenza e legalità in atto in questa Azienda che è costantemente impegnata in azioni di formazione e sensibilizzazione ed è dotata di strumenti amministrativi fondamentali ad accrescere il livello culturale di buona gestione e di trasparenza”.

Il direttore di Trasparency International Italia Davide Del Monte ha illustrato le modalità di accesso alla piattaforma e di compilazione del format per le segnalazioni circostanziate. “Queste iniziative – ha precisato – nascono dal clima culturale che si respira nelle Aziende sanitarie che in atto, come quella di Siracusa, hanno deciso di partecipare al programma come Aziende pilota”.

Le segnalazioni saranno valutate dal responsabile della prevenzione della corruzione Paolo Emilio Russo. “Nell’ambito del progetto Curiamo la Corruzione – ha evidenziato Russo – l’Asp di Siracusa ha dedicato ai temi della legalità e dell’anticorruzione tre giornate di formazione e sensibilizzazione rivolte ad oltre 300 dipendenti tra dirigenti e personale sanitario ed amministrativo dell’Azienda che ha visto la partecipazione dei formatori di ISPE Sanità partner del progetto. Il 6 aprile 2016 l’Azienda sanitaria inoltre ha partecipato attivamente alla Giornata nazionale anticorruzione che si è svolta a Roma con la presenza del presidente Anac Raffaele Cantone, con l’attivazione di postazioni pubbliche negli ospedali della provincia di Siracusa, in collaborazione con Cittadinanza Attiva e Tribunale per i diritti del malato con la distribuzione di opuscoli e materiale informativo. Dopo la pausa estiva è prevista l’organizzazione della Giornata della Trasparenza 2016”.

Il direttore Amministrativo Giuseppe Di Bella ha sottolineato l’utilità dell’iniziativa ed illustrato gli strumenti che hanno contribuito a rafforzare la cultura della legalità tra i dipendenti, tra questi, l’adeguamento del sito internet alla normativa sulla trasparenza, il Piano triennale Anticorruzione e per la Trasparenza adottato dall’Azienda già dal 2013.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: