ULTIM'ORA

A Siracusa e Melilli le prime prime due piscine “comunicativamente accessibili” in Italia


piscine-accessibili-italia-siracusatimesNews: l’impianto sportivo Sun Club di Siracusa e la piscina Comunale di Melilli sono ora le prime due strutture in Italia ad essere “Comunicativamente Accessibili” a persone con bisogni comunicativi complessi. Dalla sinergia tra il Dott. Francesco Paoletti, Coordinatore Regionale per la Sicilia della T.M.A. Metodo Caputo – Ippolito,  e la  Dott.ssa Stefania La Rosa, terapista della riabilitazione nonché consulente specializzata in C.A.A. e  Tecnologie per l’Autonomia e l’Inclusione Sociale delle persone con disabilità, è nato un progetto pilota denominato “TMA e Comunicazione Aumentativa Alternativa” che si rivolge ai bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico e/o con bisogni comunicativi complessi che usufruiscono nelle due strutture della terapia multisistemica in acqua (metodo Caputo-Ippolito).

Dal bisogno di comunicare  di questi bambini speciali nasce l’esigenza di utilizzare la Comunicazione Aumentativa Alternativa (C.A.A.) per favorire l’inclusione sociale. La C.A.A.  è una metodologia che utilizza tecniche, strategie e tecnologie al fine di semplificare e incrementare la comunicazione nelle persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi ed in particolar modo il linguaggio verbale. E’ stata realizzata all’interno delle piscine un’etichettatura visiva degli ambienti con foto e simboli per fornire stabilità alle persone con bisogni comunicativi complessi ed aiutarle ad orientarsi negli spazi; sono state inoltre ideate e realizzate delle tabelle di comunicazione “a tema” per consentire loro di fare richieste ed  esprimere emozioni migliorando il livello di partecipazione al contesto ed all’attività svolta.

Nella Piscina Comunale di Melilli e nell’impianto sportivo Sun Club di Siracusa opera l’equipe della TMA metodo Caputo-Ippolito che, seguendo più di 60 persone con disturbo dello spettro autistico ed altre patologie neuropsichiatriche dello sviluppo, porta avanti un progetto terapeutico-riabilitativo, capace di racchiudere l’aspetto sportivo e quello di integrazione sociale. La Terapia Multisistemica in Acqua è una terapia sviluppata in ambiente naturale con un modello teorico di riferimento e una metodologia strutturata attraverso fasi, che utilizza inoltre metodiche cognitive, comportamentali, relazionali e senso motorie. Questo progetto partirà quindi da Siracusa e Melilli con l’intento di estendersi su tutto il territorio nazionale.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: