ULTIM'ORA

A Pozzallo un convegno per ricordare Giorgio La Pira nell’anniversario della nascita


La Pira Siracusa Times

Giorgio La Pira

News Pozzallo: in occasione del 111° anniversario della nascita di Giorgio La Pira, dal 7 al 9 gennaio 2016, si terrà a Pozzallo il convegno dal titolo: “Cultura, pace e solidarietà. I popoli mediterranei per l’edificazione di una nuova storia dell’Europa e del mondo”.

L’evento è stato organizzato dalla Diocesi di Noto, dal Vicariato di Pozzallo, dalla Chiesa Madre “Madonna del Rosario” in compartecipazione con i Comuni di Pozzallo e Firenze con l’organizzazione dell’Associazione per la gioventù “Giorgio La Pira” di Pozzallo.

L’iniziativa è lanciare da Pozzallo la proposta di un’Europa dei popoli e non solo dell’economia, un’Europa di solidarietà che guardi al Mediterraneo infatti lo slogan è “Il cuore dell’Europa batte nel Mediterraneo”.

All’evento parteciperanno numerosi rappresentanti istituzionali italiani e alcuni provenienti da Grecia e Spagna: Maria Savrami, responsabile dei musei epigrafico e numismatico di Atene; Silvia Rodriguez, assessore alla cooperazione della città di Granollers; il sindaco di Palermo Leoluca Orlando; Fabrizio Ricci, Presidente della Commissione Ambiente del Consiglio Comunale di Firenze e Lisa Clark che rappresenterà “Mayor for Peace”.

Saranno tenute relazioni sul pensiero politico, sociale ed economico di Giorgio La Pira dal professor Giuseppe Speciale, ordinario di Diritto medievale e moderno dell’Università degli Studi di Catania; dal professor Sebastiano Nerozzi, docente di Storia del pensiero economico ed Economia internazionale dell’Università degli Studi di Palermo. Una relazione sarà tenuta da Kheit Abdelhafid, Presidente della Comunità Islamica di Sicilia e membro del Direttivo U.Co.I.I.

Per il mondo dell’informazione parteciperanno il saggista e giornalista di Tv2000 Vincenzo Grienti e il giornalista Angelo Dinatale.

La tre giorni si concluderà  il 9 gennaio con la celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: